Daniel Panajotti - accademia tennis Verona

news & eventi

Venerdì 27 gennaio 2017

AUSTRALIAN OPEN NEWS - DAY 12

Fonte: www.federtennis.it

Per leggere l'intero articolo: http://www.federtennis.it/DettaglioNews.asp?IDNews=83467

MELBOURNE - Come nel torneo femminile con la finale in famiglia tra le Williams, amarcord anche nel torneo maschile. Sarà Rafa Nadal a sfidare domenica Roger Federer per il trofeo degli Australian Open. E in fondo era la finale più attesa, più sensazionale. Il giusto epilogo di un torneo che mai come quest’anno ha riservato sorprese e emozioni a go-go, a cominciare dalle uscite di scena premature dei due grandi favoriti della vigilia, Murray e Djokovic, i nuovi gemelli del tennis moderno. Solo due settimane fa tutti a dire che una finale senza uno dei due sarebbe stata una sorpresa, senza entrambi una grandissima sorpresa. Però cosa c’è di meglio della sfida tra due grandi rivali che hanno scritto la storia del tennis negli ultimi dieci anni e passa. Federer contro Nadal è un must: 28 finali e 17 titoli Slam per il 35ennne svizzero, 14 trionfi (come Sampras) e 21 finali (come Lendl) per il 30enne mancino spagnolo. Nessuno ha vinto di più.


Dunque domenica il titolo se lo giocheranno Federer e Nadal, come in un amarcord. King Roger non vince uno Slam da Wimbledon 2012, Rafa dal Roland Garros 2014. Sarà la puntata numero 35 di una saga infinita. Nadal è avanti negli scontri diretti (23-11), divario che diventa ancora più netto se limitato ai soli tornei dello Slam, in cui lo spagnolo si è imposto in 9 sfide su 11 (lo svizzero ha vinto solo due finali a Wimbledon). Ma con i fuoriclasse numeri e precedenti valgono poco. A parlare sarà il campo e ci divertiremo. Comunque vada sarà un successo. Vinca il migliore, ma in fondo il suo nome non importa. A Melbourne la storia è già stata scritta.



da Melbourne - Angelo Mancuso